Azzurri

Pubblicato il 10 settembre, 2017

0

#FIVBMensGCC – Gianlorenzo Blengini: “In Giappone per fare un passo in avanti”

Terzo giorno degli Azzurri a Nagoya, dove martedì alle 8.40 italiane esordiranno nell’edizione 2017 della Grand Champions Cup maschile. Quasi assorbito il jet-leg, Buti e compagni hanno intensificato gli allenamenti, oggi doppia seduta (pesi al mattino e tecnico nel tardo pomeriggio.
Dieci giorni dopo l’eliminazione nell’Europeo nei quarti contro il Belgio, il ct Blengini è tornato a parlare:
“Dentro di noi c’è il piacere di disputare questa manifestazione a cui siamo stati invitati e con l’idea di dare continuità al lavoro che abbiamo iniziato a svolgere a maggio con un gruppo rinnovato e che progressivamente ha reso migliori le nostre prestazioni. Cerchiamo e vogliamo, proseguire sulla stessa strada – ha sottolineato il ct azzurro – Qui troviamo alcune delle migliori squadre al mondo, le abbiamo già tutte incontrate in questa stagione azzurra. Ritrovarle dall’altra parte della rete è importante per cercare di capire quanto siamo migliorati. Capire quali progressi abbiamo fatto dal punta di visto tecnico, sia a livello individuale che complessive della squadra” poi ha concluso il tecnico torinese: “Si tratta di una manifestazione ufficiale e quindi è importante fare risultato. Sappiamo che è un torneo competitivo e che giocheremo con alcune nazionali di grande livello mondiale, siamo consapevoli di questo e cercheremo di far del nostro meglio. – poi ha specificato il tecnico tricolore – Io mi aspetto che la squadra riesca a consolidare la propria continuità, che  ha dimostrato anche durante il Campionato Europeo. Sapevamo che eravamo migliorati e credo si sia visto. Non abbiamo digerito bene la partita con il Belgio (nei quarti dell’Europeo ndr), loro sono una squadra formata da giocatori di qualità e di una certa esperienza, superiore a quella di alcuni nostri atleti. Il risultato di Katowice è noto e ci ha fatto male dal punto di vista emotivo, perché volevamo riuscire entrare nelle quattro, sapevamo che sarebbe stato difficile. Il Belgio è stato un po’ più bravo di noi a conquistare questa opportunità. Però ci tengo a ripetere che qua il nostro obiettivo è fare un altro passo in avanti, proseguire un cammino sul piano della continuità, dei progressi fatti e del gioco partita dopo partita”.

Tags: , ,


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑