#Pallavolo SuperLega – Ravenna vuole il “pokerissimo”, ma Verona ha trovato il giusto assetto

Con il vento in poppa in virtù di ben quattro successi consecutivi, la Bunge domani sfida la Calzedonia Verona con l’obiettivo di centrare il “pokerissimo” che consentirebbe ad Orduna e compagni di rafforzare la terza posizione in classifica. Non sarà un obiettivo facile da centrare, anche perché il sestetto guidato da Nikola Grbic, sembra aver trovato il giusto assetto per compensare l’assenza di Djuric. Caricati da un’intera settimana di lavoro al PalaCosta, eccetto Mazzone (ancora non a posto dopo l’infortunio) e Gutierrez (impegnato con la nazionale cubana nelle qualificazioni mondiali) tutti i componenti del gruppo ravennate  sono a disposizione del coach Fabio Soli. “Affrontiamo una squadra in salute – spiega il tecnico – che si sta togliendo di dosso le immotivate preoccupazioni di una parte dell’ambiente a inizio stagione. Verona è un avversario che sta bene, è in crescita, di recente ha messo in difficoltà Modena e vinto alcune gare complicate. In più può farsi carico dell’assenza di Djuric con un giovane molto interessante come Stern, che ha qualità, è un gran lavoratore e ha dimostrato il suo valore già alla fine della passata stagione. Inoltre nelle sue fila c’è il palleggiatore Spirito, che conosciamo molto bene e che affronteremo con grande rispetto: sono contento per lui, che con merito adesso gioca in una squadra che può lottare per le semifinali playoff”.