#Pallavolo Champions femminile – L’Igor di Barbolini con 30 punti di Paola Egonu “disintegra” il Vakifbank di Guidetti

Grandissima impresa dell’Igor Novara, che ha espugnato con un indiscutibile 3-0 il campo del Vakifbank Istanbul di Giovanni Guidetti, campione del Mondo incarica e vincitrice delle ultime due edizioni della Champions League.Il risultato finale di 3-0 (25-17 27-25 25-15) si commenta da solo, come l’incredibile 26/44 di Paola Egonu che ha chiuso con uno stupefacente bottino di 30 punti in soli 3 parziali! Per una Egonu semplicemente inarrestabile (bene accanto a lei Michelle Bartsch 14 punti con il 50%), dall’altra parte della rete deludentissime le fuoriclasse dello squadrone turco; praticamente inesistente Lonneke Sloetjes (solo 5 punti realizzati con il 22%), sottotono la cinese Zhu Ting (top scorer della sua squadra con 11 punti).
Novara è scesa in campo decisa a tornare in Italia con un risultato positivo ed importante e puntualmente lo ha fatto. Piccinini e compagne hanno dominato il primo set allungando nella fase centrale (25-17); hanno avuto la pazienza di lottare per gran parte de secondo, compiendo una bella rimonta dal 18-21 prima di chiudere 27-25; prima di maramaldeggiare nel terzo chiuso addirittura 25-15.
Grande vittoria, grande ipoteca sull’ingresso in finale. A Novara, in casa con il supporto del Baluardo (il loro storico gruppo di tifosi) basterà conquistare due set per cominciare a preparare le valigie per Berlino. Non sarà un’impresa semplice, ma questa sera pensare ad una finale tutta italiana (anche Conegliano ha vinto la sua prima gara 3-0) non è più sognare.
VakifBank Istanbul – Igor Gorgonzola Novara 0-3 (17-25, 25-27, 15-25)
VakifBank Istanbul: Ozbay, Zhu 11, Robinson, Sloetjes 5, Rasic 7, Gunes 5, Orge (L), Aykac (L), Gulubay, Di Iulio 4, Caliskan, Karakurt 1. Non entrate: Gurkaynak, Senoglu. All. Guidetti.
Igor Gorgonzola Novara: Carlini 3, Chirichella 6, Piccinini 4, Bartsch-hackley 14, Veljkovic 1, Egonu 30, Sansonna (L), Plak, Nizetich, Zannoni. Non entrate: Stufi, Camera, Piacentini (L), Bici. All. Barbolini.
Arbitri: Themelis e Sikanjic.