#Pallavolo A1 femminile – Presentazione Busto Arsizio: Pirola “Miriamo ad un progetto che sia garanzia di futuro certo

Aveva portato bene 365 giorni orsono il vernissage all’Auditorium Bosch di Milano, preambolo di una stagione ad alti livelli conclusa con la conquista della Cev Cup, e anche quest’anno la nuova Unet e-work Busto Arsizio è ripartita da qui, con la speranza di migliorare ancora i propri risultati sportivi. Il nuovo gruppo biancorosso è stato infatti presentato ufficialmente in serata a stampa e sponsor, accorsi numerosi al varo della nuova squadra biancorossa.
Sul palco, davanti al maxi-led animato dal passaggio dei volti del nuovo roster, le giocatrici di coach Lavarini hanno sfilato entrando a gruppi, di fronte alla folta platea, concedendosi poi a foto, autografi ed interviste. In attesa di Karsta Lowe ed Haleigh Washington, in arrivo il 16 ottobre, gli applausi sono stati tutti per Bonifacio, Herbots, Gennari, Cumino, Leonardi, Wang, Villani, Bici, Berti, Negretti e Orro, accompagnate da staff tecnico e medico.
Durante la serata, presentata da Lorenzo Dallari, sono state svelate le maglie da gioco, esposte per tutta la serata sul palco, realizzate da Macron e Swing Communication. Bello il saluto a Cesare Cadeo, fatto ad inizio evento proprio da Dallari; presente anche il sindaco di Busto Arsizio Emanuele Antonelli.
Così Giuseppe Pirola, presidente di UYBA Volley: “Sono emozionato come la prima volta, ci prepariamo per la nuova stagione cercando di tenere il livello alto, cosa che è sempre più difficile, ma ci proviamo con i nostri sponsor e i nostri tifosi. Ringrazio anche il sindaco che è venuto qui a Milano: questo mi gratifica molto; il palazzetto è sempre oggetto di miglioramenti, anche grazie al comune di Busto Arsizio. Il progetto UYBA: sto convincendo i nostri sponsor storici ad entrare col proprio capitale nella società, per programmare meglio il nostro futuro, non solo di serie A1 ma anche del nostro settore giovanile. Oggi UYBA friends conta 3500 bambine che ogni domenica giocano con il nostro logo sulla maglia. Abbiamo tante idee per far vivere il Palayamamay 365 giorni all’anno, ma ribadisco che il primo obiettivo è sempre il volley di eccellenza a Busto arsizio. Miriamo dunque ad un progetto che non sia mono-sponsor, ma al contrario sia garanzia, proprio per la sua “multi-proprietà”, di futuro certo”.

Foto di Alessandra Molinari