Pallavolo A1 femminile – Scandicci: Luca Cristofani e la dichiarazione evitabile

La separazione tra Scandicci e Marco Mencarelli non si può dire che sia stata indolore. Il tecnico orvietano nelle interviste dopo l’esonero ha sempre tenuto un profilo basso ed educato, accettando la scelta del club toscano senza alzare in nessuna maniera i toni. Ieri al ritorno in campo di Malinov e compagne i tifosi delle toscane si sono presentati al Palazzo con cartelli che contestavano la decisione societaria, poi la squadra ha giocato e vinto una partita non facile con Casalmaggiore.
Contemporaneamente al responso del campo c’è da registrare una dichiarazione rilasciata da Luca Cristofani, nuovo tecnico di Scandicci, a Stefano Del Corona per la Gazzetta dello Sport, che poteva essere evitata: “Io rispetto tutti, ma vado avanti per la mia strada. Le scelte sono quelle della società, io faccio il mio lavoro, perché sono un professionista. Quello che è successo a Marco Mencarelli è successo ad altri colleghi nel corso di questa stagione. E’ un qualcosa che fa parte del nostro mondo e noi dobbiamo accettare le regole. Siamo tutti in bilico? Sì, questa condizione fa parte del nostro essere allenatori. Poi si può discutere se sia giusto o sbagliato, però in questo momento va così. Speriamo che piano, piano le società si affidino a progetti. La Savino del Bene mi ha dato la possibilità di confrontarmi con questa serie, non era tanto l’emozione del debutto, quanto la concentrazione di fare bene, per la società e per le ragazze”.