Pallavolo Russia – Muore a soli 52 anni il grande palleggiatore Vadim Khamuttskikh

Grave lutto nel mondo della pallavolo: è scomparso il russo Vadim Khamuttskikh, grande palleggiatore della nazionale e del Belogorie Belgorod, “portato via” da problemi cardiaci. Per oltre 15 anni è stato uno dei migliori interpreti del suo ruolo, partecipando a 4 edizioni dei Giochi Olimpici, salendo per 3 volte (argento a Sidney 2000, bronzo ad Atene 2004 e Pechino 2008) sul podio. Avversario degli Azzurri in tante prestigiose manifestazioni, come la semifinale dei Giochi in Grecia.
Alla sua famiglia giungano le più sincere condoglianze della nostra redazione

 


Una terribile notizia per tutti noi.

Il 31 dicembre l’onorato maestro dello sport, il leggendario giocatore, l’allenatore e un grande uomo – Vadim Anatolievich Hamutskikh – è morto.

Per molto tempo Vadim Anatolievich è stato il palleggiatore del nostro club e della squadra nazionale russa, ha vinto ripetutamente il campionato russo, due volte ha vinto la Champions League, è stato medaglia dei giochi olimpici.

È una perdita insostituibile per tutta la pallavolo russa e mondiale.

Belogorie volley club esprime le sue condoglianze alla famiglia e agli amici di Vadim Anatolievich.

Le informazioni sulla cerimonia d’addio del famoso giocatore saranno annunciate in seguito.

Riposa in pace, Barba!