Pallavolo Champions femminile – Conegliano e Rzeszow prima ricordano il dramma della Turchia, poi giocano una sfida a senso unico

Una grande bandiera della Turchia per dimostrare la vicinanza con un popolo che insieme all’Italia ed alla Polonia, rappresenta una delle culle della pallavolo femminile degli anni 2000. Poi Conegliano e Rzeszow si sono date “battaglia” in campo e Wolosz e compagne hanno fatto il loro dovere hanno vinto contro la Polonia e sono entrate nei quarti di finale come prime della classe. A livello individuale Haak e Plummer, rispettivamente con 15 e 14 palloni messi a terra hanno spinto il sestetto campione del mondo verso il successo, mentre la georgiana Kalandadze top scorer con 16.
6 su 6! Si chiude con l’en plein il girone di Champions League per le Pantere dell’A.Carraro Imoco Conegliano che vincendo stasera al Palaverde con le polacche di Antiga (che radiomercato vorrebbe tra i papabili per la panchina del Vero Volley) hanno completato il percorso netto che le ha viste dominare il girone con 18 punti (e 1 solo set perso) in 6 gare. Ora le campionesse del Mondo staranno alla finestra in attesa dei recuperi degli altri gironi (rinviate le partite di questa settimana programmate in Turchia a causa del tragico terremoto), per conoscere l’avversaria dei quarti di finale che si giocheranno con formula di andata e ritorno.
A.CARRARO IMOCO CONEGLIANO-DEVELOPRES RZESZOW 3-0 (25-20,25-17,25-16)
A.Carraro Imoco: Wolosz 2, Haak 15, Gray NE, Plummer 14, Fahr 8, De Gennaro, De Kruijf , Squarcini 1, Lubian 5, Robinson Cook 6, Gennari, Pericati ne, Coba ne. All.Santarelli
Developres: Szczyglowska, Bagrowska, Blagojevic 4, Obiala 2, Centka 1, Wenerska 1, Rapacz 1, Orvosova 8, Przybyla ne, Slagowska 3, Kalandadze 16, Jurczyk 3, Binczycka 1. All.Antiga
Arbitri: Akinci (Tur) e Marelo (Ser)