#Pallavolo Storie&Personaggi – Tubertini, Massari, Coscione e Marra: quanti ex sulla strada di Piacenza

La Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia si prepara ad affrontare la sfida di domenica pomeriggio contro la Wixo Lpr Piacenza. Quella tra emiliani e calabresi sarà una partita dal sapore un po’ speciale per quattro componenti dell’organico giallorosso (giocatori e staff tecnico). In particolar modo ritorno a casa per Jacopo Massari: lo schiacciatore parmense è cresciuto nella società emiliana disputando tante stagioni nei campionati minori (Serie C e Serie B2) dal 2007 al 2010, seguite da altrettanti campionati disputati con la prima squadra. E negli anni in cui Massari era una delle colonne portanti del settore giovanile, ad allenare lui, insieme, tra gli altri, ad atleti del calibro di Piano e Vettori, c’era nel ruolo di primo allenatore Lorenzo Tubertini. Si proprio lui, il tecnico modenese attuale head-coach della Tonno Callipo. Tubertini a Piacenza rimane per quattro stagioni dove allena Under 18 e Under 20 e disputa i campionati di B2, oltre ad essere prezioso collaboratore dello staff di Angelo Lorenzetti, allenatore con il quale Piacenza si laurea campione d’Italia nella stagione 2008-09. Per Tubertini anche l’occasione di essere per tre giorni, nel gennaio del 2012, il primo allenatore di Piacenza dopo l’addio di Lorenzetti e prima dell’insediamento sulla panchina biancorossa di coach Luca Monti. Altro grande ex di turno è Davide Marra: il libero calabrese disputa cinque stagioni con la casacca piacentina diventando ben presto un idolo della tifoseria emiliana. L’atleta classe 1984 di Praia a Mare vince una Coppa Italia e una Challenge Cup e nel 2013 va ad un passo dalla vittoria dello scudetto fermando la propria corsa solamente a Gara 5 contro Trento al termine di una serie di finale scudetto davvero emozionante. E per ultimo, ecco Manuel Coscione: il capitano giallorosso disputa a Piacenza il campionato 2015-16. Stagione difficile per il club emiliano che termina la regular season all’ultimo posto con sole 2 vittorie a fronte di 19 sconfitte. Nonostante ciò, la squadra di Giuliani si ricompatta, Coscione si rende protagonista di un finale di stagione ad alti livelli e la società del presidente Molinaroli si consola con la vittoria dei Play-Off 5° posto che valgono la qualificazione alla Challenge Cup.

Foto di Michele Benda